Home Blog
bottiglia di birra ipa su sfondo mare monopoli
Mag
30

Posted by Lena / birra artigianale / 2Commenti

Se ti è capitato di ritrovarti in un pub a chiedere consigli sulla birra da ordinare e puntualmente realizzare di non sapere la differenza tra birra IPA e APA, stai leggendo l’articolo giusto. […]

Un breve chiarimento per una bevuta consapevole

Se ti è capitato di ritrovarti in un pub a chiedere consigli sulla birra da ordinare e puntualmente realizzare di non sapere la differenza tra birra IPA e APA, stai leggendo l’articolo giusto.

Innanzitutto è opportuno partire dal significato dei due acronimi:

  • IPA sta per Indian Pale Ale.
  • APA sta per American Pale Ale.

Per Pale Ale si intendono birre che fermentano ad alte temperature, di norma tra i 15 ed i 25 gradi (si pensi che le Lager, invece, hanno una temperatura di fermentazione intorno agli 8°C), con un gusto deciso e corposo.

Birra IPA, tra storia e caratteristiche

La birra IPA nasce in Inghilterra nella prima metà del 1800: si trattava di birre destinate ad essere esportate nelle colonie dell’Impero Britannico presenti in India.

L’elevato livello di luppolo e alcool era motivata proprio dalla necessità di preservarne le caratteristiche durante i lunghi viaggi verso Oriente, nonché ridurre i rischi di eccessive contaminazioni batteriche.

Le India Pale Ale sono birre maltate caratterizzate da un gusto amaro e intenso con sentori erbacei e fruttati. La gradazione alcolica si aggira tra i 5,5% ed i 7% Vol.

Dall’IPA all’APA il passo è breve

In declino nella loro patria d’origine, le India Pale Ale hanno rinnovato il successo nelle vecchie colonie americane, dove negli anni Ottanta hanno cominciato a produrre un nuovo stile, l’American Pale Ale.

Queste birre si caratterizzano per l’uso di luppoli americani (tra i quali spiccano le varietà Cascade e Amarillo), un livello di malto medio-basso ed aromi fruttati. Tendenzialmente le APA hanno un finale secco e stimolante ed una gradazione inferiore ai 6 gradi.

Quale differenza tra birra IPA e APA?!?

Le differenze tra IPA e APA sono molto sottili e non sempre si riesce a tirare una linea di confine netta e precisa tra questi due stili di birra.

  • Gradazione alcolica: nelle birre APA è solitamente compresa tra i 4 ed i 6 gradi, mentre nella IPA è superiore ai 5,5 gradi.
  • Colore: la birra IPA è solitamente più chiara, quasi sul biondo, l’APA è invece più ambrata. Una differenza dovuta alla tostatura del malto che, nel secondo caso, viene tostato più a lungo.
  • Luppolo: nello stile americano si sentono maggiormente gli agrumi e l’aroma risulta più morbido, nelle Ipa è molto più secco con note leggermente caramellate e di tostatura.
  • Temperatura di servizio: la temperatura di servizio ideale di una IPA si aggira sui 10 gradi. La forte presenza di luppolo, infatti, richiede una temperatura più alta del solito proprio per evitare che il gusto della birra diventi troppo amaro e che non si percepiscano gli altri aromi. Le APA vengono servite, invece, ad una temperatura inferiore, in quanto la componente maltata riesce da sola a bilanciare la presenza del luppolo, evitando che questa venga eccessivamente esaltata da qualche grado in meno di temperatura.
  • Schiuma: le Ipa di solito si presentano con una striscia di schiuma piuttosto sottile. Nelle APA una schiuma abbondante agisce come antiossidante, proteggendo la birra dall’ossigeno.

E le American IPA?!?

Discorso a parte meritano le American IPA, una delle tipologie di IPA più in voga in questo momento. Questo stile reinterpreta il modello delle India Pale Ale inglesi secondo i gusti di stampo americano.

Ad un intenso utilizzo di luppolo provenienti dagli Stati Uniti si accompagnano delle note di caramello decisamente più leggere.

Noi del Birrificio Birranova abbiamo voluto produrla a modo nostro: la Smoked Revolution è una Smoked American IPA che coniuga i sentori dei luppoli americani con quelli dei malti affumicati.

Se anche tu vuoi uscire dalle solite bevute, provala al più presto!

Tag:
By:Lena
Comment (2)
Mario ha detto:

Grazie davvero per l’articolo. Grandi!

Birrificio Birranova ha detto:

Grazie a te Mario!

Leave a reply:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Top
Left Menu Icon
Birrificio Birranova
Right Menu Icon